Acconciature vintage

Ecco un post dedicato alle future spose (ma non solo) appassionate di vintage. Se state pensando a un matrimonio retrò perché non completare il look con un’acconciatura d’epoca? Vediamo insieme una rassegna di pettinature dagli anni ’20 agli anni ’60.

Anni ’20

Negli anni ’20 le acconciature femminili hanno creato non poche controversie. In particolare il bob, che poteva essere portato con la frangia o con la riga laterale, con i capelli lisci o acconciati in onde definite. Nato ai tempi della Grande Guerra, è diventato estremamente popolare negli anni ruggenti grazie all’influenza di Coco Chanel e di attrici come Louise Brooks (foto a sinistra). Il look era considerato aggressivo e ribelle e le ragazze che lo portavano venivano chiamate flapper girls.


unoduetrequattro

Anni ’30

I tempi delle ribelli flapper girls sono passati. Mentre molte donne sceglievano di mantenere i capelli corti, il look era più soft e femminile. La lunghezza più popolare è a livello delle spalle, con un sezione di capelli rialzata sopra la fronte e ricci morbidi. I capelli venivano lasciati piatti per accomodare un cappello, che veniva portato con qualsiasi outfit.

unodue, trequattro

Anni ’40

Anche le acconciature risentono dell’impatto della guerra: dovevano essere pratiche e femminili allo stesso tempo. I capelli arrivavano di solito sotto le spalle e, sia che fossero sciolti o raccolti, i ricci erano parte fondamentale. Uno di questi stili veniva chiamato victory rolls (foto in basso a sinistra), in onore delle truppe. La riga era solitamente di lato e i capelli tenuti lontano dal viso, con l’eccezione dell’acconciatura resa famosa da Veronica Lake (foto in basso a destra), detta peek-a-boo bang, che copriva metà volto.


unodue, trequattro

Anni ’50

Negli anni ’50 i capelli erano lunghi, ricci e richiedevano molta manutenzione; venivano infatti arricciati in onde morbide con l’aiuto di permanente e bigodini. I victory rolls erano ancora molto diffusi, come vediamo nelle prime due foto. La coda di cavallo era una scelta popolare per un look casual.


unoduetrequattro

Anni ’60

Le chiome negli anni ’60 erano voluminose e cotonate. Diverse erano le acconciature in voga, dal bouffant (prima foto a sinistra) al beehive che vediamo in foto in una versione attualizzata portata da Sophie Ellis Bextor, al taglio pixie reso popolare da Twiggy e Mia Farrow fino ai capelli sciolti al naturale.


unodue, trequattro

Qual è la vostra annata preferita? Io sono divisa tra le onde anni ’40 di Veronica Lake e le acconciature cotonate anni ’60! Sceglierete un’acconciatura vintage per le vostre nozze e se sì a quale era vi ispirerete?

Su Wedding Wonderland potete trovare ispirazione per ogni era! Cliccate qui per altri post su anni ’20, anni ’30, anni ’40, anni ’50, anni ’60 e anni ’70.

Commenti

  1. Takiko dice

    Il tuo blog è semplicemente meraviglioso *_* Questo post è adorabile, adoro vedere l’evoluzione nello stile nelle varie decadi. Io stessa – in piccolo – ho fatto una serie di makeup (ho un blog di trucco) ispirati alle varie decadi *_*

  2. melania dice

    Ciao Elena, ma un post dedicato alle sposte con i capelli corti c’è già? Sarebbe interessante. Grazie per l’attenzione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *